Uranioimpoverito's Blog

un blog sull'uranio impoverito a cura di lorenzo pellegrini

uranio impoverito. Risarcimento di Stato

Posted by lorenzo pellegrini su 14 novembre 2009

E’ scaduto il 7 novembre scorso il termine per la presentazione della domanda di risarcimento per le conseguenze all’esposizione all’uranio impoverito, in base al decreto del Presidente della Repubblica n.37 del 3 marzo del 2009. Le prime indiscrezioni dicono che le domande presentate sarebbero circa 2000.

Secondo i “Principi generali” del Decreto, il provvedimento è riservato ai soggetti che abbiano
contratto
menomazioni all’integrita’ psicofisica permanentemente
invalidanti o a cui e’ conseguito il decesso, delle quali
l’esposizione e l’utilizzo di proiettili all’uranio impoverito e la
dispersione nell’ambiente di nano-particelle di minerali pesanti

prodotte da esplosione di materiale bellico abbiano costituito la
causa ovvero la concausa efficiente e determinante, e’ corrisposta
l’elargizione di cui all’articolo 5, commi 1 e 5 della legge 3 agosto
2004, n. 206.

i soggetti beneficiari sono:

a) il personale militare e civile italiano impiegato nelle
missioni militari all’estero;
b) il personale militare e civile italiano impiegato nei poligoni
di tiro e nei siti in cui vengono stoccati munizionamenti;
c) il personale militare e civile italiano impiegato nei teatri di
conflitto e nelle aree di cui alle lettere a) e b);
d) i cittadini italiani operanti nei settori della cooperazione
ovvero impiegati da organizzazioni non governative nell’ambito di
programmi aventi luogo nei teatri di conflitto e nelle aree di cui
alle lettere a) e b);
e) i cittadini italiani residenti nelle zone adiacenti alle basi
militari sul territorio nazionale presso le quali e’ conservato
munizionamento pesante o esplosivo e nelle aree di cui alla lettera
b). Per zone adiacenti si intendono quelle rientranti nella fascia di
territorio della larghezza di un 1,5 km, circostante al perimetro
delle basi militari o delle aree di cui alla lettera b);
f) il coniuge, il convivente e i figli superstiti dei soggetti di
cui alle lettere a), b), c), d) ed e) ovvero i fratelli conviventi e
a carico qualora siano gli unici superstiti, in caso di decesso a
seguito delle patologie di cui all’articolo 2, comma 78, della legge
24 dicembre 2007, n. 244.

La cifra messa a disposizione è pari a 30 milioni di Euro.

Riferiemento normativo:

Gazzetta Ufficiale N. 93 del 22 Aprile 2009

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 3 marzo 2009 , n. 37

Regolamento per la disciplina dei termini e delle modalita’ di riconoscimento di particolari infermita’ da cause di servizio per il personale impiegato nelle missioni militari all’estero, nei conflitti e nelle basi militari nazionali, a norma dell’articolo 2, commi 78 e 79, della legge 24 dicembre 2007, n. 244. (09G0045)

I dati ufficiali diffusi dai Ministeri coinvolti nella vicenda delle vittime italiane dell’uranio impoverito non corrispondono come sempre, a quelli continuamente aggiornati e diffusi dall’ex Maresciallo Domenico Leggiero, Presidente dell’osservatorio militare, secondo cui a maggio di quest’anno, i militari ammalati erano 2.540 e i morti 174. Molti, molti di più, rispetto ai numeri forniti il 12 dicembre 2007 dall’allora Ministro della Difesa Arturo Parisi davanti alla Seconda Commissione Parlamentare d’inchiesta. (Altraeconomia, nr.105,  maggio 2009, pagina 10).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: